L'Armata dei Falchi

Armata del R2S regni rinascimentali
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 L'attesa.

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: L'attesa.   Sab Apr 17, 2010 1:28 am

Non ci volle molto a individuare la Taverna. La fattura dell'edificio e le decorazioni esterne ricordavano le teverne di Teramo anche se in veste decisamente rinnovata.
Dokindok si avvicinò all'ingresso. La porta era semichiusa, quasi un invito ad entrare... La spinse e varcò la soglia. Dokindok fu sorpreso nel constatare che la stessa fosse tutt'altro che vuota. L'ottima fattura della muratura forniva un eccellente isolamento acustico, tanto che da fuori era quasi impercettibile il vociare dei presenti.
Al suo ingresso in molti alzarono lo sguardo, ma subito dopo continuarono il loro dialogare, anche se Dokindok ebbe la netta sensazione che nonostante l'apparente tranquillità, ognuno di loro avesse assunto un atteggiamento vigile... Sentì una moltitudine di sguardi posarsi su di lui, sguardi penetranti, sguardi che conosceva bene grazie al suo fido amico, sguardi di falchi.

Dokindok prese posto vicino al bancone dell'oste e chiese da bere. L'oste verso birra fresca e ancora una volta Dokindok si sentì a casa.

L'oste guardò Dokindok bere di gusto, e quando lo vide prendere fiato, ne approfittò per insinuarsi inq uello spazio e disse

"Benvenuto cavaliere... No so ancora il vostro nome ma se siete arrivato fin qui, credo di potervi considerare un amico... Vi informo quindi che la birra è offerta dalla casa..." e detto questo strizzò l'occhio a Dokindok, il quale con i baffi intrisi di birra, sorrise goffamente, quindi rispose

"Beh... Solo un pazzo entrerebbe con cattive intenzioni in un nido di falchi..." i due risero di gusto.

L'oste disse "Se mi permettete, passerei a presentarvi uno per uno i presenti..."

Dokindok drispose

"Vi ringrazio infinitamente, in realtà...attendo una persona. Credo sia giusto che tutti cominci da lui..."

L'oste lo guardò stranito, poi fatta una smorfia si congedò per muoversi in direzione dei tavoli in attesa di servizio.

Dokindok si voltò verso la sala e sorseggiando la sua birra, posò il suo occhio scrutatore su ogni particolare, ponendo il suo maggior interesse sull'ingresso, di lì a poco infatti qualcuno di importante avrebbe fatto il suo ingresso, qualcuno che aveva risvegliato il suo spirito di falco, qualcuno che avrebbe segnato un'ulteriore pagina della sua arzigogolata vita...
Tornare in alto Andare in basso
Hell
Admin
avatar

Messaggi : 188
Data d'iscrizione : 17.03.10

MessaggioTitolo: Re: L'attesa.   Sab Apr 17, 2010 3:20 am

Hell aveva finalmente finito con tutte le sue scartoffie da sindaco,torno al suo alloggio dove trovo una bel bagno caldo ad attenderlo, dopo essersi rilassato, in tutta fretta si rivesti per andare in taverna dove avrebbe incontrato Dokindok
Mentre camminava verso la taverna osservava come ormai i lavori di ristrutturazione fossero in un ottimo stato,abbozzo un sorriso per poi alzare il braccio in segno di saluto per le guardie presenti sulle torri.
Giunto dinanzi alla porta della taverna come di consuetudine bussa 3 volte prima di spalancarla, i Falchi presenti salutano il comandante come di dovere

Comodi ragazzi non c'è bisogno tutti guardavano il comandante ma con un occhio non perdevano di vista il nuovo arrivato,attendevano di sapere chi fosse è cosa ci facesse qui.Il comandante vide Dokindok seduto che si stava alzando per salutarlo,
Hell si avvicino e di due si strinsero in un abbraccio sapevo che un giorno saresti arrivato, esclamo il comandante

Hell poggiandola mano sulla spalla di Dokindok chiese a tutti i presenti un attimo d'attenzione

Falchi oggi sono onorato di presentarvi un nostro fratello giunto da Teramo , comandante della Milizia M.O.R.T.E. da ora Membro Dell'Armata Dei Falchi... Dokindok
i volti dei presenti si distesero ed iniziarono ad essere piu amichevoli nei confronti del nuovo arrivato, il comandante riprese la parole ed alzando un boccale di Birra chiese un brindisi per Dok, tutti furono felici di brindare, per poi tornare a chiacchierare fra di loro.

Intanto Hell è Dok si accomodano al tavolo, ed ordinado un buon piatto caldo da mangiare iniziarono a parlare
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Alro

avatar

Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 28.03.10
Età : 31

MessaggioTitolo: Re: L'attesa.   Sab Apr 17, 2010 1:04 pm

Alro finì di scrivere le ultime cose, tra statuto, muratori per la restrutturazione,
camere ancora vuote, altre piene,
guardie in ogni angolo, stava per impazzire, così finito di scrivere prese quel malloppo di carte e si diresse dal Comandante per farle firmare...
Uscì dall'ufficio e da dietro si sentì chiamare...

-Capo, capo, sono qui, un attimo...-

Alro si girò fulminando il suo dipendente di fiducia...

-Che ti urli? che ti serve? un nuovo arrivo?-
-no Capo, vi volia dir ca si stapit jenn dduv o Comandant, un ce sta, è jutu ntra Taverna ppè na birra-
*maledizione ci son tutte queste cose da firmare...uff....e lui sa va a cazzeggiare...*
pensava Alro, poi guardando il tipo esclamò
-se non impari a parlare in italiano ti licenzio...sia chiaro-
-ok Capo- rispose
-E NON CHIAMARMI CAPOOOOOOOOOOOO-

Alro andò comunque nell'ufficio di Hell. lasciò quei fogli e si diresse in taverna per avvertirlo del lavoro fatto
e tra un'imprecazione e l'altra arrivò in taverna dove venne accolta con un saluto collettivo

-Salve Falchi, ma a lavoro mai?-

e vedendo le smorfie dei presenti sorrise...
con lo sguardo cercò il Comandante e sorpresissima lo vide con un suo amico, un amico politico ed ora anche militare, si diresse a quel tavolo

-Comandante-
disse accompagnato con un bacio
poi rivolgendosi a Dokindok e sorridendolo disse

-Ben arrivato, non sai che piacere vederti qui, il Comandante ha già fatto le dovute presentazioni?-

Prese una sedia e si sedette al tavolo con loro come un vero maschiaccio...
poi guardando il taverniere disse

-una birra anche per me grazie-

e tra una birra e l'altra continuarono a discutere

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: L'attesa.   Mar Apr 20, 2010 1:44 am

Dokindok fu davvero entusiasta del brindisi a lui dedicato e profondamente onorato delle parole del Comandante Hell. L'emozione fu tale da impedirgli di innalzare un pronto contro brindisi... Il Comandante Hell. cercò di metterlo a suo agio e gli narrò di come le prime pietre fuorono posate su questa terra, di quanto era stata lunga la ricerca del punto adatto in cui costruire, di come a volte i sogni diventino realtà e di come sia importante non smettere mai di sognare. Dokindok ascoltò ogni parola e nel farlo o suoi occhi persero il contatto vosivo, rimembrando la sua infanzia, la sua vita, i suoi sogni, quelli defunti sul fondo di un cassetto, e quelli che forse erano acora realizzabili se coltivati nella giusta serra... Dokindok attese che il comandante ebbe finito di parlre quindi disse..

"Hell., Comandante, sono davvero impressionato da ciò che siete riusciti a mettere in piedi..Spesso abbiamo la convinzione che certi sogni debbano restare tali per sempre poichè irrealizzabili, ma siamo solo noi a renderli tali poichè la mancanza di coraggio riesce a convincere un falco di essere un pollo inadatto al volo, il vostro esempio invece insegna che volere è potere..."

Il Comandante sorrise. Dokindok prese il calice e disse

"Posso fare anch'io un brindisi Comandante...?"

Il Comandante annuì.

Dokindok si alzò in piedi e richiamata l'attenzione dei presenti, alzò il calice al cielo e disse

"Falchi... E' per me un onore essere oggi qui insieme a voi... è per me un onore ricevere il vostro benvenuto...è per me un onore sedermi allo stesso tavolo di persone del calibro del Vostro Comandante. Ogni mattone, ogni stanza, ogni singolo luogo di questa fortezza è intriso del suo entusiasmo, della sua determinazione e di quella di voi tutti... Vorrei brindare dunque ad Egli ma anche ad ognuno di Voi tutti, poichè cosa sarebbe una mente se non avesse degli arti da muovere per compiere opere e gambe da comandare per impostare la giusta direzione? Questo io credo che siano i Falchi, un corpo perfetto in cui tutti cooperano per la riuscita di questa macchina senza eguali.
Brindiamo fratelli, bridiamo a questo corpo di cui ognuno di noi può fregiarsi d'appartenere, brindiamo all'Armata dei Falchi!"

Dokindok sorrise a Hell. e all'amica Alro che si era unita al tavolo e alla vista della moltitudine di calici alzati, gridò ancora "AI FALCHI!" e bevve senza indugi tutto d'un fiato.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: L'attesa.   Mar Apr 20, 2010 4:56 pm

Lavinia raggiunse gli altri e vide un messere mai visto prima ma di cui aveva sentito gia parlare..

Gli sorrise, fece una breve riverenza..

"Salve Dokindok.. Io sono Lavinia.. è un piacere conoscervi"

Salutò Hell e Al e brindò insieme a loro in onore del nuovo falco..
Tornare in alto Andare in basso
Marcoefisio

avatar

Messaggi : 482
Data d'iscrizione : 17.03.10
Età : 44

MessaggioTitolo: Re: L'attesa.   Gio Apr 22, 2010 7:25 pm

Era una bella giornata di sole, Marcoefisio passeggiava nelle strade della fortezza,
quando arrivato nei pressi della taverna udì delle voci provenire dal suo interno!
Chi ci sarà mai?
Apri la porta e trovò Hell, Alro, Duchessinalavinia e Dokindok appena giunto nella fortezza.



Marcoefisio si unì al brindisi e subito dopo iniziarono a parlare su quello che c'era da fare..
Pianificarono un po' di attività...
Mentre tra un brindisi e l'altro le idee cominciavano ad annebbiarsi... mentre l'umore cresceva!

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://adf2.forumativo.com
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: L'attesa.   Gio Apr 22, 2010 11:58 pm

Dokindok vide pian piano aumentare il numero die Falchi che gli venivano incontro per un saluto e di questo ne fu veramente lieto... Guardò l'oste e senza pesarci due volte, ordinò un giro di birre per tutti..

"Lavinia, il piacere è mio... Marco, bridiamo ancora... è un giorno felice questo...da domani saremo tutti più seri e presi da mille impegni....ma ora no...ora brindiamo amici miei!"

E alzò ancora il calice salutando Hell. e Alro.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: L'attesa.   Ven Apr 23, 2010 2:18 am

Scusate,
disse Half aprendo la porta della taverna,
qui si sente rumore di sbicchierate e non mi si invita?
Lo so, la colpa e' del mio babbino adorato, Marcoefisio,
che continua a considerarmi ancora una bimba in fasce.
Babbo, babbo, sono grande abbastanza per brindare con voi,
soprattutto oggi che un nuovo ospite ci sta onorando della sua presenza.

E cosi' dicendo alzo' il bicchiere ancora vuoto, che suo padre, premurosamente, si affretto' a riempire di.....
fresca acqua di fonte Evil or Very Mad
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: L'attesa.   Sab Apr 24, 2010 5:25 am

Iracask entro in taverna e vide il nuovo falco...si avicino e saluto
ciao dok benvenuto ti auguro una buona permanenza un buon lavoro un buon tutto e si fecce 2 risate bevendo una birra con tutti i suoi cari
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: L'attesa.   

Tornare in alto Andare in basso
 
L'attesa.
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
L'Armata dei Falchi :: L'ingresso della Fortezza dei Falchi :: La Taverna della Fortezza-
Andare verso: